— michele cantarelli blog

Archive
Formazione

Sono d’accordo.
Leggere un libro fotografico, toccare e sentire l’odore della carta stampata, vederlo lì nel ripiano della libreria è decisamente più romantico che sfogliare fotografie su un freddo pezzo di plastica, vetro e alluminio 18×24.

Il tablet non nasce per i sentimentalismi ma l’appagamento è massimo, ve lo assicuro. Io mi sono comprato un iPad 1 quando era già uscito il 2 e ho risparmiato diversi soldi. Per iniziare ho deciso che andava bene così.

Read More

Quando le persone che conosco mi parlano positivamente di qualcuno o qualcosa che non conosco, io ci vado sempre con i piedi di piombo. Mi succede anche con gli amici e con le persone di cui mi fido, sono fatto così.

Quando Riccardo mi ha parlato dell’opportunità di affiancarlo nell’esperienza del workshop di fotografia musicale a Cassino nell’ambito della seconda edizione dello Janula Jazz Fest, la prima sensazione, di pancia, non è stata totalmente convincente. Non conoscevo il festival, le persone che lo dirigono, né tanto meno la realtà cassinate.

Tuttavia nel momento in cui lo stesso Riccardo mi ha proposto un incontro con Roberto Reale, presidente dell’Associazione Jazz & Libertà che promuove il Festival, ho detto certamente sì.

E sono contento di averlo fatto, anzi molto contento.

Read More

 

Chi l’ha detto che per ottenere certe foto buone bisogna essere in uno studio e avere a disposizione luci decenti? Beh forse anche io. Ma come recita un vecchio adagio… di necessità virtù. E allora quando a mio cognato prende il pallino delle divise militari da collezione e in viaggio da Milano mi telefona chiedendomi se posso fargli qualche scatto al volo, io dico di sì, si può fare.
Voglio dire, a me che di divise vere da vicino, io che sono pure “obiettore di coscienza” come si diceva un tempo, non ne ho vista neanche una, l’idea di fotografarle mi incuriosisce.
E poi come si fa’ a dire di no al cognato. Il tutto va fatto in un’oretta, in modo estemporaneo e non c’è possibilità di organizzare uno shooting a studio.

Read More



ph Michele Cantarelli

L’impegno del secondo weekend del corso di Fotografia Musicale e di Spettacolo targato Vanni Editore portava con sé delle premesse interessanti per gli allievi e per il sottoscritto. Luciano Vanni mi aveva informato che sarebbe venuto a trovarci il trombettista Luca Aquino e che sarebbe stato a disposizione dei corsisti per un laboratorio didattico durante tutto l’arco della due giorni di formazione.

Ma fino alle 17,00 del sabato non sapevo che le aspettative seppur già elevate sarebbero state superate e di molto. Dopo un paio di ore di aula con la visione dei lavori degli allievi e un approfondimento delle norme comportamentali da tenere durante concerto, soundcheck e backstage raggiungiamo i ragazzi del corso di Giornalismo e Critica Musicale che si tiene al piano sotto del Palazzo Comunale di Collescipoli in contemporanea al nostro.

Read More