— michele cantarelli blog

Foto/Industria Bologna ’15

Foto-industria-15_kyossmagazine-1080x580Mettete una passeggiata attraverso l’accogliente e affascinante centro storico di Bologna, partendo da Piazza Maggiore, proseguendo in via De’Carbonesi e poi in via Farini, via Zamboni e via delle Belle Arti.
Aggiungete la visita di location di pregio a volte affrescate a volte di gusto contemporaneo oltre che allestimenti ben curati.
E ovviamente l’ingrediente principale, le fotografie. Ma mica roba da poco: Lachapelle, Berengo Gardin, Neal Slavin, Luca Campigotto, Winston Link per citarne alcuni.
Ecco la ricetta della seconda edizione di Foto/Industria 2015, biennale di fotografia dedicata al lavoro in tutte le sue forme, promossa dalla Fondazione Mast con la direzione artistica di Francois Hébel. E pure, da non crederci, l’ingresso a tutte le 14 mostre è gratis!
In 5 ore circa ne ho visitate 9 e se dicessi che una, a posteriori, non sarei andato a vederla mentirei.
Ed è per questo che mi sono comprato il catalogo, seppur la maggior parte delle foto siano a doppia pagina, cosa che trovo piuttosto fastidiosa. Ma questo è davvero l’unico leggerissimo dissapore di un piatto davvero succulento.

 

CAMPIGOTTO_IMG_8943
LACHAPELLE_IMG_9020
LINK_IMG_8969
GARDIN_IMG_9036
GIMPEL_IMG_9009
BURTYNSKY_IMG_8986
SLAVIN_IMG_8937
GORNY_IMG_8977
RYAN_IMG_8999

 
 
 

Luca Campigotto – Spazio Carbonesi
David Lachapelle – Pinacoteca Nazionale
O. Winston Link – Fondazione Cassa di Risparmio in Bologna
Léon Gimpel – Museo di Palazzo Poggi
Gianni Berengo Gardin – Palazzo Paltroni
Neal Slavin – Spazio Carbonesi
Edward Burtynsky – Palazzo Pepoli Campogrande
Hein Gorny – Museo della Storia di Bologna
Kathy Ryan – Museo Internazionale e Biblioteca della Musica

 

NOTA DI COPYRIGHT
Ogni riproduzione, pubblicazione e trasmissione di testi, immagini, video e suoni contenuti su questo blog è proibita e tutelata dalle leggi sul diritto d’autore.


0 comments
Submit comment