— michele cantarelli blog

Hoepker fotografa Alì

Thomas Hoepker Thomas Hoepker seguì Muhammad Alì per diverso tempo e in più riprese essendogli stato commissionato un servizio che ritraesse l’atleta nei più svariati momenti della sua giornata, anche fuori dal ring o dalla palestra.
Le immagini del fotoreporter tedesco faranno il giro del mondo e diventeranno indissolubilmente legate al campione.
Muhammad non parlava molto, soprattutto non parlava con la moglie di Thomas (al seguito del fotografo per scrivere) perché la sua religione glielo impediva però era disponibile a farsi riprendere in molti contesti dove altri personaggi famosi avrebbero negato le riprese.
Una volta Alì e Hoepker stavano girando per Chicago con la limousine dell’atleta e Thomas notò un’impalcatura interessante dove voleva fare qualche scatto al pugile. Muhammad acconsentì, sali sull’impalcatura e dopo essersi tolto giacca e camicia ed essere rimasto a torso nudo gridò: ‘vedi come sono bello!’
Fu allora che Thomas chiese all’atleta di saltare verso di lui e con un scatto soltanto immortalò il pugile con lo skyline di Chicago in quella che sarà una delle immagini più note e originali della serie di Hoepker su Muhammad Alì.

 


ph Thomas Hoepker
 
miniatura: ph Maria Feck


0 comments
Submit comment