— michele cantarelli blog

Workshop con Giovanni Marrozzini

Forza, energia, ironia, dialettica. Giovanni Marrozzini non si è risparmiato all’incontro del secondo giorno di Montegabbione Fotografia, rassegna organizzata dal gruppo fotografico Istanti di Bettona. E ho saputo che anche nella prima giornata ha speso parecchio.

Personalmente ho conosciuto l’esistenza di Giovanni Marrozzini solo a gennaio di quest’anno, per caso. Parlavo con un mio allievo del desiderio di realizzare qualcosa in giro per l’Italia e allora è venuto fuori Itaca.

Poi grazie a Vinicio Drappo e al collettivo Istanti ho potuto conoscere Giovanni di persona. Faccio formazione da 15 anni e nelle occasioni in cui mi sono trovato dall’altra parte, seduto al banco, difficilmente ho incontrato qualcuno con la personalità del fotografo marchigiano. E’ un abile oratore, domina l’auditorio con energia fino ad affascinarlo, è caparbio, instancabile. Le sue letture critiche sono forti, schiette e senza pietà, ma di un’utilità fondamentale per chi sa incassare il colpo.

Parla di fotografia con concetti vicini alla filosofia, che si lasciano intendere soprattutto da chi sa empatizzare. Lui non ti da il pesce per sfamarti, ma ti insegna l’arte del pescare. Questa esperienza mi ha lasciato un desiderio: incontrare nuovamente Giovanni.

Ringrazio Vinicio Drappo, Presidente di Istanti e tutto il collettivo per aver reso possibile questa piacevolissima ed utile esperienza. Un ringraziamento particolare va poi a Claudia Ioan che mi ha accolto con amicizia e mi ha fatto da cicerone sulla mostra fotografica “Ai margini”, organizzata dal collettivo.

 







 


0 comments
Submit comment